Contattaci: 366 6502833 | Lun-Ven 9:00-17:30 | info@jetiitalia.it 

EUR
0
Il tuo carrello è vuoto!

La sicurezza del sistema JETI

Published in Il mondo JETI;

Il sistema JETi è pensato per garantire una sicurezza superiore richiesta in ambiti professionali o hobbistici di un certo livello. Maxi modelli, elicotteri, maxi droni e maxi alianti sono tutti esempi di utilizzo critici sia per complessità di impianto radio che per distanze che ci si può trovare ad affrontare.

Ridondanza doppia o tripla in trasmissione

Dalla serie 14 alla serie 24, ogni radiocomando JETI è dotato di almeno due moduli  trasmittenti separati che funzionano in tandem che garantire una qualità ed un'efficenza di trasmissione senza rivali.
Nel caso delle piattaforme 14 e 16 si parla di due moduli in 2,4GHz per un totale di due antenne nelle radio a pulptio DC e 4 antenne nelle radio a pollici DS. Nel caso delle radio DS sono presenti 4 antenne posizionate su assi diversi attorno allo schermo in modo da creare  molteplici fasci di trasmissione e quindi garantire una trasmissione ottimale anche quando si inclina o ruota la radio, vista la presenza dei giroscopi.
La piattaforma 24 invece è dotata di ben tre moduli di trasmissione due in 2,4GHz e uno a 900MHz per operare quindi su 2 bande differenti ed aumentare esponenzialmente la sicurezza in situazioni critiche. Ognuno dei due moduli 2,4Ghz della 24 è dotato di 2 antenne polarizzate a 90° più un'antenna dedicata al 900MHz. Se si presentano problemi nel sistema 2,4GHz entra in azione la 900MHz, oppure si può dedicare la 900MHz per la terminazione di volo nel caso si stia pilotando un drone in area critica. 

La sicurezza dell'impianto radio

Per sfruttare al massimo la sicurezza fornita dalla trasmissione ridondante della radio, JETI ha pensato ad una linea di centraline CentralBox che permette di collegare 2 satelliti ciascuno che andrà a collegarsi ad un modulo trasmittente specifico garantendo un trasmissione su due linee separate, come se si stesse utilizzando due radio e due riceventi contemporaneamente. La CentralBox si occuperà anche della ridondanza dell'alimentazione, potendo gestire in modo attivo ed intelligente due batterie allo stesso tempo. Ogni uscita della CentralBox è protetta al sovraccarico per poter "spegnere" servocomandi guasti o in blocco, salvaguardando l'integrità dell'impianto radio. 

La CentralBox 400 permette di gestire nativamente anche il terzo satellite in 900Mhz per un sistema completamente integrato con tripla ridondanza in abbinamento ad una radio DC/DS-24. 

Tutto questo accompagnato da una telemetria che in tempo reale fornisce:

  • Dati sulla qualità di ogni linea di trasmissione separata ed efficenza di ogni antenna
  • Assorbimento dell'impianto radio ripartito sulle due batterie e stato delle stesse batterie con voltaggio e capacità assorbita
  • Stato delle uscite servo e segnalazione di eventuali assorbimenti anomali nell'impianto radio

Grazie a questi dati e a questo sistema potrete monitorare COSTANTEMENTE lo stato di salute del vostro modello o del vostro drone per poter intervenire tempestivamente al comparire di una qualsiasi emergenza.